Il pensiero laterale

Come diventare creativi.

Come possiamo produrre idee nuove? Perché alcune persone sono una vera fucina di intuizioni originali mentre altre non riescono a far altro che ricalcare pensieri altrui? Spesso i nostri processi mentali seguono strade già battute da cui non riescono a deviare. Il pensiero logico o verticale, che ci è stato insegnato sin dai tempi della scuola, parte infatti da dati certi e giunge alle sue conclusioni seguendo un procedimento graduale e sicuro, basato sul massimo delle probabilità. Il pensiero creativo o laterale, in genere trascurato dalla cultura tradizionale, sovverte invece i rigidi schemi in cui spesso è costretta la nostra mente, e ci invita a dubitare della realtà, osservandola da una diversa prospettiva, per trovare soluzioni alternative. Aiutati da Edward De Bono, massima autorità nel campo del pensiero creativo, possiamo imparare i modi e le tecniche per appropriarci di un metodo nuovo di pensare.

Se il pensiero laterale sceglie il caos, è perché vuole servirsene come metodo, e non perché rifiuta di adottare un metodo qualsiasi. (Edward De Bono)

Edward De Bono è considerato la più emblematica autorità mondiale nel campo del pensiero creativo e nell’insegnamento del pensiero come abilità. Nato a Malta, è laureato in psicologia e medicina e lavora come consulente per le più grandi aziende multinazionali quali IBM, Dupont, Total, Montedison, Marzotto, Zegna, Coin.

De Bono E., Milano, Biblioteca Universale Rizzoli, Collana Psicologia e Società, 2004.
Comments : 0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: