Ernesto Teodoro Moneta (Nobel Pace 1907)

(Milano, 1833 – 1918)

Nobel per la Pace nel 1907.

 

Ernesto Teodoro Moneta è un patriota, filantropo e giornalista italiano. Dopo aver partecipato alle Cinque Giornate di Milano, combattè volontario con Garibaldi, tra i Cacciatori delle Alpi, diventando ufficiale di ordinanza del generale Sirtori nel 1866. L’anno dopo assunse, e mantenne per trent’anni, la direzione del giornale milanese “Il Secolo”, di orientamento radicale e garibaldino, che appoggiò il sorgere dei movimenti socialisti. Nel 1892 fondò l’Unione Lombarda per la Pace e l’Arbitrato, che si inseriva nel più vasto movimento pacifista europeo e diventò, in seguito, il punto di riferimento in Italia di tutte le correnti del pacifismo internazionale. Nel 1906 costruì il padiglione per la pace alla Fiera di Milano, in occasione del 15° Congresso Internazionale della Pace, che a lui stesso fu concesso l’onore di presiedere. Nel 1915 appoggiò l’intervento italiano nel primo conflitto mondiale contro gli Imperi Centrali, attribuendo a questi ultimi tendenze militari espansionistiche e ogni responsabilità per la pace perduta, dimostrando, in questo caso, una posizione in qualche modo contraddittoria rispetto a tutta la sua opera orientata contro ogni forma di guerra.

Il premio è stato diviso con Louis Renault.

Tratto da I Premi Nobel. La vita, le scoperte e i successi dei premiati in fisica, chimica, medicina, letteratura, pace, economia, dal 1901 al 2016, BookTime, Milano, 2016.

 

Comments : 0
About
Artista, barman, creativo, designer, poeta.

Commenta

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: