Cervello

Il cervello è l’oggetto più complesso che esista in natura ed è sempre meno misterioso. Molti aspetti dei rapporti tra mente e cervello sono stati sondati e descritti negli ultimi anni con crescente approfondimento su basi empiriche. Sono acquisizioni che hanno un notevole impatto sulle scienze umane, dall’antropologia alla filosofia. Lo studio di questo organo e delle sue funzioni è stato tradizionalmente appalto di campi di ricerca differenti, tra loro mutualmente escludenti, dalle scienze ‘dure’, alla psicoanalisi, alle scienze ‘umane’. Negli ultimi cinquant’anni però le neuroscienze hanno raggiunto risultati strabilianti, che escono da un ambito disciplinare ristretto e investono questioni di portata universale. Conoscere i risultati ottenuti dagli studi recenti sul cervello è quindi fondamentale, ma non è tutto. La scienza non ci consente ancora di integrare i singoli aspetti del funzionamento cerebrale in una trama unitaria, che ci spieghi come le varie strutture del cervello abbiano dato luogo alle singole menti umane, caratterizzate ciascuna da un’unicità di funzioni biologiche, esperienze e storie individuali. Le neuroscienze ci forniscono però molte tracce: sentieri che ci consentono di esplorare i paesaggi di una foresta che era a lungo rimasta immersa nell’oscurità. Con grande capacità espositiva, Alberto Oliverio ripercorre per noi alcuni dei sentieri che si addentrano in territori poco conosciuti, soprattutto quelli che possono farci riflettere e condurci a varcare il confine della sola biologia.

Alberto Oliverio, docente di Psicobiologia presso l’Università di Roma La Sapienza, è uno dei più noti e influenti neuroscienziati italiani. Collabora con il Corriere della Sera e il Messaggero.

Oliverio A., Torino, Bollati Boringhieri Editore, Collana I Sampietrini, 2012.
Comments : 0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: